La Juve batte il Sassuolo e accorcia su Roma e Inter

#ReadyToPlay

11 Gennaio 2021 ITALPRESS 0
La Juve batte il Sassuolo e accorcia su Roma e Inter

La Juventus continua a vincere e si riavvicina a Roma e Inter ma il Sassuolo esce a testa alta dall’Allianz Stadium. Gli uomini di De Zerbi, in dieci per un tempo e privi di Berardi, cedono per 3-1 solamente nel finale con i gol di Ramsey e Ronaldo che seguono il botta e risposta tra Danilo e Defrel. Un successo importante per i campioni d’Italia (che però perde per infortunio Dybala e McKennie) per mantenere invariato il distacco dal Milan e rosicchiare due punti a Inter e Roma nonostante le assenze e i problemi di una serata che non inizia nel migliore dei modi con l’infortunio del centrocampista statunitense, sostituito al 19′. Proprio McKennie, prima del cambio, aveva costruito la palla gol più nitida del primo scorcio di gara rifinendo di tacco per Frabotta, che di prima intenzione aveva mandato alto sulla traversa. Il bollettino di guerra per Pirlo si aggrava con il problema fisico di Dybala e la brutta entrata sulla caviglia di Chiesa che costa il rosso a Obiang dopo il consulto al Var dell’arbitro Massa.
Se l’argentino lascia il campo a Kulusevski, subito nel vivo dell’azione e con la ghiotta occasione sul gong del primo tempo capitata sul destro, l’ex Fiorentina stringe i denti. De Zerbi è costretto a coprirsi nella ripresa (Toljan e Maxim Lopez per Djuricic e Caputo) ma la difesa neroverde crolla sull’eurogol di Danilo che, al 50′, scaraventa all’angolino una fucilata imprendibile per Consigli. La risposta del Sassuolo, nonostante l’inferiorità numerica, non si fa attendere: al 58′ il guizzo di Defrel coglie impreparata la retroguardia bianconera e fa 1-1. La Juve torna a caricare a testa bassa, Chiesa colpisce il palo esterno ma è Ronaldo ad avere le polveri bagnate e a sciupare un assist visionario di Kulusevski a tu per tu Consigli. La boccata d’ossigeno arriva solamente all’82’ con la zampata di Ramsey sul cross basso dalla sinistra di Frabotta. Nel finale il gallese lascia spazio al rientrante Morata, la Juve poi mette il punto esclamativo con Ronaldo per correggere una serata storta e congelare il risultato sul 3-1.
(ITALPRESS).